Regione Piemonte – Indicazioni operative per la determinazione della quota di costo del personale in materia dei lavori pubblici ai sensi dell’art. 52c 3bis del D.Lgs 163/06 s.m.i. – Calcolo online costo manodopera servizi di ingegneria e architettura con onorario

Con Onorario online di Asteringegneria è possibile determinare il costo del personale per i servizi di ingegneria e architettura secondo quanto elaborato dalla Regione Piemonte.

Il prezzario della Regione Piemonte  per opere e lavori pubblici edizione dicembre 2013, valevole per il 2014, fornisce infatti alcune indicazioni operative, di primo sviluppo e con carattere sperimentale, potenzialmente utilizzabili da parte dei soggetti interessati per l’individuazione della quota di costo del personale da scorporare dal ribasso nelle offerte per i servizi di architettura e di ingegneria, così come richiesto dal dettato normativo, a partire dalla definizione dell’importo da porre a base di gara.

Le indicazioni fornite risultano direttamente applicabili per i servizi di ingegneria ed architettura di importo inferiore ai 100.000 euro da aggiudicarsi mediante il criterio del prezzo più basso, come precisato dalla circolare n. 4536 del 30 ottobre 2012 “Primi chiarimenti in ordine all’applicazione delle disposizioni di cui al D.P.R. 207/2010 in particolare alla luce delle recenti modifiche e integrazioni intervenute in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture.

La Regione Piemonte ha elaborato 6 TABELLE SPERIMENTALI indicative che, a partire dai valori predefiniti dalla Tavola Z-2 “Prestazioni e parametri (Q) di incidenza” riportano in doppia colonna, i corrispondenti valori di incidenza lordi del costo del personale ritenuti applicabili caso per caso.
Tali valori, così come forniti dalle categorie professionali, sono il frutto di analisi di casi reali di servizi di ingegneria e di architettura, per i quali sono state considerate le quote riconducibili al cosiddetto “costo industriale” della prestazione, e non anche i costi potenzialmente riconducibili al “costo dell’opera di ingegno”.
I valori forniti si propongono quale strumento operativo a disposizione delle stazioni appaltanti e dei responsabili del procedimento che devono predisporre il progetto del servizio di architettura e ingegneria e necessitano della stima, congrua, del valore della progettazione
prevista da porre a base di gara. Si evidenzia come tali valori, non rappresentando più valori minimi bensì valori di riferimento per la definizione del base d’asta, mirano a garantire, tra l’altro, i principi di trasparenza e di minore discrezionalità individuale, consentendo di porre a base di gara un valore congruo su cui il mercato sarà chiamato al confronto, non ultimo nel rispetto dei principi di legalità e di contrasto alla corruzione del mercato stesso.

Il costo del personale da indicare è da intendersi al netto di spese generali ed utile di impresa, poiché i valori determinati con
l’applicazione delle Tabelle sperimentali proposte sono LORDI, per il loro corretto impiego ai fini del calcolo della quota di costo del personale presunta da scorporare dal ribasso SARÀ NECESSARIO DEPURARLI DEL CORRISPONDENTE VALORE PERCENTUALE PER SPESE GENERALI ED UTILI DI IMPRESA (ossia 24,30%).

TABELLE SPERIMENTALI
indicative della quota presunta LORDA di costo del personale

LEGENDA:
– Colonna P. = coefficiente prestazione ai sensi Tavola Z-2 del D.M. Giustizia n. 143 del 31 ottobre 2013
– Colonna C.Pers. = coefficiente per calcolo costo del personale LORDO

 

 

Download

 

estudio_onorario has written 64 articles